Il comportamento del Galaxy S8 sulle reti telefoniche USA

Il comportamento del Galaxy S8 sulle reti telefoniche USA
Informatblog.

Il Galaxy S8 si presenta come un potente smartphone per tutti e quattro i principali operatori degli Stati Uniti. Ha abilità speciali su T-Mobile, Sprint e AT & T, mentre l’assenza di Verizon dalla lista potrebbe essere solo perché l’operatore non vuole dare altre informazioni.

Sulla rete T-Mobile, il Galaxy S8 può raggiungere “gigabit LTE” di velocità, combinando l’aggregazione operatore 3x, 4×4 MIMO, e 256 QAM, che nessun altro telefono ancora ha mai fatto. La prima è una tecnica di diverse onde radio che fanno un percorso molto ampio. La seconda moltiplica le antenne per avere il segnale più forte, ed il terzo è un sistema di codifica più efficiente.

Il Galaxy S7, a differenza del Galaxy S8, aveva queste tre tecnologie, ma poteva utilizzarne solo due alla volta. “Con tutti questi trucchi, il Galaxy S8 diventa il nostro primo dispositivo capace di raggiungere la velocità di 1 gigabit”, dice Samsung.

Galaxy S8

Naturalmente, T-Mobile ha bisogno di abbastanza onde radio, o spettro, per trasmettere queste velocità. Ci vogliono almeno 50 MHz dello spettro LTE per arrivare ai gigabit, quindi data la necessità di mantenere le reti 2G e 3G, gli esperti Mosaik Solutions hanno scoperto dove T-Mobile ha più di 70 MHz di spettro.

L’operatore ha almeno 70MHz in 41 città, detto Mosaik. Ha addirittura spettro a più di 90Mhz ad Atlanta, Birmingham, Dallas, Detroit, El Paso, Honolulu, Jacksonville, Las Vegas, Minneapolis, San Francisco, Seattle e Tampa. Ecco dove è molto probabile che si potranno avere alte velocità.

T-Mobile dal canto suo ha più di 80 MHz a Boston, Denver, Houston, Miami, New York, Philadelphia, Portland, San Antonio, e diverse altre città, e più di 70 a Chicago, Pittsburgh, Washington, e altri.

Il Galaxy S8 è anche uno dei primi telefoni a supportare la nuova banda di T-Mobile 66, che dà all’operatore più spazio per combinare gli spettri. Ed è la prima a supportare LTE-U e potenzialmente LAA, nuove tecnologie che vengono utilizzate da T-Mobile, Verizon e AT & T per migliorare la velocità di LTE nelle aree urbane e al coperto affollate.

Gli iPhone, per contro, non hanno LTE-U, 4×4 MIMO, 256 QAM, o fascia 66. (Fonte)

Il comportamento del Galaxy S8 sulle reti telefoniche USA
Informatblog.

Informatblog.com